Ferrari Maria

Intervista

Maria Ferrari nasce a Rocchetta Sandri, frazione di Sestola (MO) nel 1922

Maria Ferrari vive il periodo della guerra nei pressi del mulino della Sega che si rivela essere un punto di osservazione particolare sul passaggio di partigiani e tedeschi. In particolare Maria Ferrari ricorda il salvataggio di un partigiano da parte di sua madre, i dettagli del rastrellamento tedesco, la dinamica del loro sfollamento a Vidiciatico e il bombardamento del mulino della Sega.

00:02 La scuola durante il fascismo
Rocchetta Sandri, Modena (MO)

03:10 Il padre mandato al confino perché aveva cantato Bandiera rossa

05:38 Il confino a Lecce nel 1937
Lecce (LE)

08:11 Le tessere delle piccole italiane

08:48 I genitori contadini

09:30 Il mulino di Trentino

10:07 Il lavoro come donna di servizio
Fanano, Modena (MO)

13:00 Il lavoro delle sorelle
Bologna (BO)

13:41 A Bologna nel Dopoguerra

14:26 L'inizio della guerra. I soldati che scrivevano alle madrine

16:44 I giornali e le informazioni sulla guerra

17:11 L'8 settembre. Il militare sbandato
Ponte Val di Sasso, Pavullo nel Frignano, Modena (MO)

20:09 I primi ricordi della guerra in casa

20:38 L'arrivo dei tedeschi, le cannonate e i bombardamenti

21:16 Il combattimento aereo di Gabba
Gabba, Bologna (BO)

24:45 Il passaggio dei partigiani al mulino della Sega e le offerte di cibo
La Sega, Modena (MO)

25:50 I comandi partigiani di Castellaro e di Rocchetta
Castellaro, Modena (MO)

27:14 La presenza dei fascisti tra i soldati tedeschi

27:28 I renitenti alla leva che restavano nascosti. Il rifugio
Castelluccio, Bologna (BO)

29:56 Dettagli del rastrellamento durante l’operazione Belvedere

31:35 Il funzionamento del mulino. Il partigiano Dante nascosto nel mulino

32:51 Sua madre e il trasporto del partigiano ferito

34:46 L'arrivo dei tedeschi in casa

36:59 Gli ostaggi legati
Rocchetta Sandri, Modena (MO)

37:36 Il prete di Rocchetta

39:29 La paura che li fucilassero. L'assassinio del partigiano ferito

41:36 Il ritorno a casa

41:48 Il passaggio dei partigiani

42:21 La cattura del carabiniere Struzzi per mano dei partigiani

44:37 Il mercato nero e la tessera alimentare

46:31 La madre imprigionata a Fanano
Fanano, Modena (MO)

48:42 Il fronte e i bombardamenti americani

50:02 I tedeschi nei pressi del mulino della Sega
La Sega, Modena (MO)

51:07 Le passerelle di pioppo per attraversare il fiume

51:28 I feriti al mulino della Sega

52:16 I bombardamenti dei ponti sul fiume

52:28 I collegamenti telefonici dei tedeschi

53:18 Il giorno di Pasqua del 1945, la polenta e il soldato polacco

54:32 Rifornimenti di cibo per i tedeschi

55:14 Il maiale ammazzato nella cantina

56:47 Lo spostamento dei tedeschi e la vendita del vitello
Cerro, Modena (MO)

58:46 La Liberazione e la ritirata dei tedeschi

1:00:02 Lo sfollamento a Vidiciatico
Vidiciatico, Bologna (BO)

1:01:24 Gli americani, i soldati neri
Lizzano In Belvedere, Bologna (BO)

1:04:40 L'attraversamento del fronte

1:05:37 Le guardie che accompagnavano i civili nell'attraversamento del fronte

1:06:29 Il ritorno verso casa per Rocca Corneta. Il pericolo delle mine
Rocca Corneta, Bologna (BO)

1:10:59 Il nascondiglio nel pavimento del mulino

1:12:30 Il bombardamento aereo del mulino della Sega

1:13:09 Il cannone imboscato e il bombardamento del mulino
Poggiolo, Modena (MO)

1:17:11 Il Dopoguerra e il lavoro nel mulino

1:17:59 A Bologna come domestica
Bologna (BO)

1:18:41 Le tensioni nel Dopoguerra

1:19:27 I partigiani uccisi a Capanna Tassoni
Capanno Tassoni, Fanano, Modena (MO)

0:00

Località Trentino nel Frignano, Fanano (MO) — 28 Febbraio 2001.

Progetto/Ricerca: L'archivio delle Voci

Referente: ANPI Fanano e Sestola

Intervistatori: Alessandro Gherardini

Schedatura: Chiara Paris

Progetto a cura di: Comuni di Fanano e Sestola

Coordinamento progetto: Antonio Canovi

Data entry: Andrea Caira

Specifiche tecniche.

Durata totale: 01:28:08

File audio: 1

Scarica l'App