Scuole elementari di Case Cerbiani

Il primo ospedale partigiano

Fontanaluccia, Frassinoro (Mo) | 44.26645 E - 10.50931 N |

A Fontanaluccia ha sede l’ospedale partigiano della Zona libera. Una prima infermeria viene allestita nelle scuole di Case Cerbiani. La dirige il dott. Gerolamo Andreoli, antifascista azionista sfollato a Fontanaluccia. Al suo fianco il dott. Luigi De Toffoli che, inizialmente fatto prigioniero dai partigiani di Armando, aderirà alla causa resistenziale. Con l’inizio del rastrellamento dell’agosto 1944 i feriti sono evacuati: i meno gravi sono spostati a Civago, i più gravi vengono nascosti lungo i fossi e poi presso le Predelle, in un edificio agricolo al limitare dei boschi. Dai primi di settembre i feriti sono spostati in parte presso l’Ospizio di don Mario Prandi e in parte presso la nuova infermeria di Case Cattalini.

Targhe commemorative sono presenti all’esterno delle scuole elementari, dell’Ospizio, ancora attivo come Casa della carità, e alle Predelle, raggiungibile tramite un sentiero.

Scarica l'App