Targa per Giovanni Rossi

Gli scontri interni alle prime bande partigiane

Frassinoro (Mo) | 44.29568 E - 10.57308 N

Nel gennaio del 1944 Alberto Fini, un delinquente comune inserito nella sua banda da Giovanni Rossi in qualità di guida, uccide un civile collaboratore dei partigiani. Un ex militare salernitano, Ugo Stanzione, ottiene di poter eliminare Fini ma nel tentativo resta da questi ucciso; gli altri partigiani reagiscono uccidendo Fini. La Federazione comunista modenese tenta di rimuovere Rossi dal comando della banda e di introdurre la figura del commissario politico, ma Rossi si rifiuta energicamente. Verrà ucciso nel sonno a Monterotondo, una località tra Frassinoro e Palagano, nella notte del 28 febbraio 1944, da alcuni partigiani inviati dalla pianura; vicenda ancora controversa.

Una targa posta sulla facciata del municipio di Frassinoro ricorda la figura di Giovanni Rossi.

Scarica l'App