Serretta di Canevare

Fucilazione del vice comandante della formazione “Fanano”

Canevare, Fanano (Mo) | 44.19742 E - 10.76069 N |

Il 9 ottobre 1944, Fernando Turchi “Bocca”, vice-comandante della formazione fananese, vuole raggiungere Armando che pensava si trovasse ancora nella zona di Pratignana. A Fanano si unisce ad alcuni amici e poco sotto il paese vengono fermati e arrestati. Portati al comando tedesco vengono interrogati; poco dopo gli altri vengono rilasciati, mentre lui è trattenuto, infatti gli era stata trovata una pistola in tasca. In serata viene trasferito in una casa lungo il viale e nuovamente interrogato e torturato tutta la notte. Il mattino seguente viene portato a Canevare e in particolare alla borgata della Serretta, dove fino a poco prima si trovavano i componenti della formazione, ma anche molti sfollati del paese. I tedeschi rastrellano la borgata, requisiscono quello che trovano, poi fucilano il partigiano. I compagni, dall’altura, assistono all’episodio e il giorno stesso decidono di passare il fronte. Si uniranno alla Brigata Costrignano che opera nell’appennino pistoiese in contatto con Armando.

Scarica l'App